La giornata giovani di Pistoia: una testimonianza viva.

Cronache spirituali News RnS

Di Emiliano Tognetti

Sono ricominciati i cammini Giovani del Rinnovamento nello Spirito della Toscana, dopo la pausa estiva.

Come in passato, vi offriamo la testimonianza di una partecipante, Giovanna, che ci ha mandato queste spledide parole:

“Anima d’amore è il titolo di questa mia testimonianza, che non è altro che il cuore pulsante della stessa.

Sabato 23 settembre è ripreso il cammino giovani di Pistoia, presso la Basilica della Madonna dell’Umiltà, dove ad accoglierci c’era una persona speciale: Don Giordano Favillini, che con il suo grande carisma, ha spiegato a noi giovani “l’amore in tutte le sue forme “.

Amore come amicizia, dove per “amicizia” si intende un reciproco affetto che lega due o più persone che hanno gli stessi interessi e ideali. Un legame che non prevede un “torna conto”, ma parità e fiducia.

L’amore nasce fra due persone che attratte l’una dall’altra decidono di intraprendere un cammino insieme, prima con il fidanzamento e infine con il matrimonio.

Il fidanzamento, è un patto d’affetto tra due persone che imparano a conoscersi, a rispettarsi e a crescere insieme nella fede, facendo esperienza dell’amore di Dio.

Durante questa conoscenza nel fidanzamento cristiano si rispetta la castità, come forma di amore e di rispetto verso Dio e verso la coppia che si impegna in un cammino, non sempre facile, che porta alla consapevolezza di un reciproco rispetto allenandosi alla fedeltà e alla comprensione di completarsi in Cristo Signore.

Il matrimonio cristiano è l’apice dell’amore nell’amore di Dio dove gli sposi crescono e arricchiscono un amore totale, spirituale e fisico, dove convergono tutti i tipi di amore. Il sentimento lega, la fisicità unisce.

L’amore è una scelta di vita che due persone fanno insieme: vivere un progetto, una missione, uomo e donna sono complementari; l’effusione dello Spirito genera un’esplosione totale mentre si fa l’amore, poiché genera la vita.

Dopo questo insegnamento abbiamo partecipato alla Santa Messa. Michele e sua moglie Alessandra, hanno dato testimonianza del loro cammino di fede e di come, dalla sofferenza personale il Signore si è presentato a loro portandoli a vita nuova, facendoli incontrare e innamorare superando, attraverso l’affidamento a Lui, ogni ostacolo e ogni problema.

A rafforzare ancora di più la bellezza del matrimonio la figlia di Michele e Alessandra, Gemma. Con la sua presenza ci ha fatto comprendere i Suoi progetti nella famiglia, ispirare l’amore, donare la vita.

Personalmente gli insegnamenti e le testimonianze che abbiamo ricevuto oggi sono stati fonte di riflessione e di aiuto nel nostro cammino di fede.

Una giornata di grazia alla quale siamo stati chiamati a partecipare e ad intervenire, domandare, cercare di capire e fare luce sui nostri dubbi e le nostre insicurezze. Ringrazio il Signore per tutto quello che abbiamo vissuto, perché noi giovani abbiamo bisogno di queste testimonianze per camminare e crescere nell’amicizia, nella conoscenza, nell’impegno del fidanzamento per poter arrivare alla consapevolezza del matrimonio. Nonostante questo mondo ci presenti situazioni e scelte ingannevoli per deviare i nostri passi e allontanarci da Gesù.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.